Nel realizzare A.I., per la prima volta Kartell utilizza un tecnopolimero termoplastico riciclato al 100% derivante da materiale di accantonamento puro non contaminato da altri materiali. La scelta è dettata dalla possibilità fornita solo ora dalla tecnologia di usare uno scarto di materiale che garantisca la qualità estetica e i requisiti strutturali del prodotto riducendo le emissioni necessarie per la sua produzione. Con questo materiale Kartell intende percorrere una ulteriore strada nell’impegno alla sostenibilità ambientale utilizzando materiale riciclato e al tempo stesso ripulendo l’ambiente dagli scarti che tornano a essere materia prima attivando così un processo virtuoso di economia circolare. 

A.I. è anche la prima sedia di design concepita dall’Intelligenza Artificiale che ha risposto agli input ricevuti dal designer (Philippe Starck) e al know-how dall’azienda (Kartell).

Il valore aggiunto dell’Intelligenza Artificiale è che non si va a sostituire la creatività del designer, sempre fondamentale nel progetto e l’iter dell’azienda per la realizzazione degli stampi, ma aiuta a velocizzare il processo di prototipazione e progettazione aziendale, limitando al minimo lo spreco di materiale e andando anche in questo caso nella direzione della sostenibilità.